Chicago è la rivincita della distruzione

Chicago è stata la città protagonista di una delle tragedie più grandi accadute nel XIX negli Stati Uniti. Un incendio che l’ha coinvolta per diversi giorni radendo la città al suolo. Capite ben che una città ventosa e costruita per la maggior parte in legno il passo verso la distruzione totale è stato breve.

L’incendio

Nell’ottobre 1871 questo incendio distrusse un terzo di Chicago e lascia oltre 100.000 senza una casa. Le cause dell’incendio rimangono sconosciute. Le leggenda parla di una mucca che lanciò la lanterna della signora O’Leary, ma la siccità, i venti forti e gli edifici in legno hanno fatto il resto.

Fortunatamente le fabbriche e le ferrovie furono risparmiate e la città ricostruita con incredibile velocità. I cittadini dimostrarono un forte di senso di determinazione e dedizione. Un anno dopo l’incendio, ogni giorno apparivano nuovi edifici.

Quando si dice, “solo se si tocca il fondo ci si può dare la spinta per risalire” anche in questo ambiente così ostile, i cittadini hanno mostrato un apprezzamento per la cultura e l’apprendimento. Infatti furono costruiti anche edifici al tempo di inimmaginabile tecnologia con nove piani, resi possibili dall’ascensore recentemente inventato.

Un lago che sembra un mare

Sì, Chicago oggi è una città che ti lascia senza fiato. Sembra una città sul mare invece quello su cui si affaccia è uno dei laghi più grandi al mondo il lago Michigan. Il lago e il Chicago River che entra nella città è di un colore singolare, un turchese incantevole.

Chicago è famosa per un sacco di cose: hot dog in stile Chicago, pizza con piatti profondi (assaggiata ma lasciamo stare) , la Sears Tower (ora chiamata Willis Tower), Michigan Avenue e molto altro ancora.

La città è anche famose per altre cose poco lusinghiere come l’alto tasso di omicidi, scuole in fallimento e corruzione del governo, ma con due giorni da visitatore io non mi sono accorto di nulla. Tra gli americani è molto rinomata per il cibo. Io sono italiano quindi non so che dire, quindi dirò semplicemente “ok“.

Il blues e il jazz

Il panorama musicale è senza precedenti in tutta la città se siete un po appassionati di jazz e blues. Non potrò mai dimenticare il mio sabato sera nella “house of blues” i miei 10$ più ben spesi della vacanza. Ho avuto il piacere di ascoltare due mostri sacri del blues.

Sono stato solo un weekend a Chicago ma mi piacerebbe tornarci per visitarla meglio. Girando per Chicago sono rimasto affascinato dall’eleganza di questa città a qualsiasi ora del giorno e della notte.

Le cose che mi sono piaciute molto di questa città sono la musica che mi ha emozionato, le luci, i maestosi grattacieli, il lago che sembra un mare, il colore incredibile colore dell’acqua, la willis tower e lo sguardo attento all’arte moderna.

Lascia un commento